Il piano industriale

Sintesi dei principali contenuti del Piano Industriale

Alla società è stata affidata, ai sensi della normativa in premessa,  la gestione del ciclo dei rifiuti, a tale scopo in data 02/12/2010, è stato stipulato il contratto di servizio che regola i rapporti tra l’Ente Provincia e Società IrpiniAmbiente Spa.

Con il Contratto di Servizio alla Società è stata affidata la gestione del ciclo di gestione rifiuti nel territorio provinciale, ivi compresa la gestione degli impianti funzionali al ciclo di proprietà o in possesso della Provincia o alla stessa trasferiti, ai sensi del D.L. n. 90/2008 convertito in legge 123/2008,  per il trattamento, la trasferenza, lo smaltimento, il recupero ed il riciclaggio dei rifiuti, fermo restando che alla Provincia è attribuita l’attività di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo dell’intero ciclo di raccolta e smaltimento dell’intero cicli dei rifiuti urbani sul territorio provinciale anche in relazione agli impianti di proprietà di imprese e società private.

Sulla base di quanto previsto negli atti normativi e di programmazione i principali contenuti del Piano Industriale possono essere così sintetizzati:

  • l’individuazione delle azioni da intraprendere per la riduzione dei rifiuti alla fonte.
  • l’individuazione delle aree di raccolta rifiuti;
  • servizi di raccolta - obiettivi ed interventi previsti;
  • sistema impiantistico e individuazione delle necessità ;
  • lo schema di assetto gestionale;
  • il piano economico degli investimenti necessari per raggiungere gli obiettivi;
  • previsione del costo di gestione del servizio ;
  • ipotesi di attuazione progressiva di un sistema tariffario provinciale.

Per l’attuazione di quanto previsto nel Piano Industriale si è proceduto, sulla base della ricognizione dei servizi e degli impianti esistenti, all’analisi della situazione attuale del servizio di gestione rifiuti, al fine di elaborare un puntuale programma degli interventi atti ad ottenere il raggiungimento di un sistema rispondente ai parametri ed agli obiettivi dettati dalle norme di settore e dal Piano industriale.
Ad oggi risulta quindi individuato il complesso degli interventi salienti (sia impiantistici che di servizi), il cui pieno sviluppo progettuale dovrà comunque essere oggetto di ulteriori approfondimenti in fase di attuazione del Piano, con la predisposizione dei progetti esecutivi degli interventi.

La tipologia e tempistica degli interventi prevista dal Piano Industriale dovrà comunque essere verificata dopo il primo biennio di attuazione del Piano, valutando l’effettivo sviluppo del sistema, sulla base in particolare del conseguimento dell’obiettivo del 75% di RD al 2012- 2013 definito dalle Linee di Piano Regionale.

È possibile scaricare il Piano Industriale definitivo dal link in basso.